martedì 26 novembre 2013

Acr.. e Vai!?


http://oscarintpoesiailbaggese.blogspot.it/


http://www.comune.vailate.cr.it/


www.acraccademia.it

www.acraccademia.it

www.acraccademia.it

DISABILITA'. DALLA GIUNTA 5 MILIONI DI EURO PER IL SERVIZIO DI TRASPORTO
Assessore Majorino: “Un intervento fondamentale che assicura la frequenza





www.acraccademia.it

dei Centri Diurni Disabili”


www.acraccademia.it
Acr e l'Ass. Carmela Rozza
Milano, 25 novembre 2013 – Cinque milioni di euro per il trasporto delle persone con gravi disabilità che frequentano i Centri Diurni Disabili del Comune di Milano. Lo ha deciso oggi la Giunta di Palazzo Marino, approvando la delibera che assicura la copertura del servizio fino al febbraio 2015. Nel provvedimento sono contenute anche le modalità di partecipazione alla nuova gara per l’affidamento dell’attività nel periodo che va dal 1 marzo 2014 al 28 febbraio 2015. Fino al 28 febbraio 2014, invece, il servizio proseguirà con le modalità già in atto. “Il servizio di trasporto – ha detto Pierfrancesco Majorino, assessore alle Politiche sociali – è da considerarsi come di assoluta necessità, dato che assicura la regolare frequenza delle persone con grave disabilità ai Centri Diurni. Il provvedimento è stato discusso con il Tavolo permanente disabilità, con cui abbiamo condiviso i criteri per la nuova gara. L’obiettivo comune è quello di realizzare servizi che si facciano carico delle persone con disabilità nella globalità delle loro esigenze”. Il servizio è rivolto a 817 utenti e viene coperto quotidianamente da 110 
www.acraccademia.it
automezzi. Su ogni veicolo è presente anche un accompagnatore, adeguatamente formato, che assiste la persona. Ogni mezzo, dotato degli appositi sollevatori e di agganci per carrozzine, ha un numero di posti a sedere non superiore a nove, compresi autista e accompagnatore.
Nel bando di gara è stato inserito l’obbligo di 

http://oscarintpoesiailbaggese.blogspot.it/
eseguire il contratto con l’impiego di persone svantaggiate con l’adozione di specifici programmi di recupero e di inserimento lavorativo. Si tratta dell’applicazione della cosiddetta ‘clausola sociale’, vale a dire dell’affidamento di appalti per la fornitura di beni e servizi a cooperative sociali di tipo B, quelle che occupano soggetti svantaggiati.

2 commenti:

  1. http://oscarinternazdellapoesia.blogspot.it/

    RispondiElimina



  2. MILANO, BISCARDINI (PSI), PER I MEZZI PUBBLICI MANCA UN PROGETTO SICUREZZA

    “Dalla Commissione Sicurezza di oggi emerge l’esigenza di un vero “progetto per sicurezza”coordinato tra ATM e Forze dell’Ordine, che oggi non c’è.
    Dai fatti più gravi a quelli minori, al degrado permanente in molti luoghi della nostra rete, bisogna fare di più.
    D’altra parte, il problema non è quello di chiedere ai dipendenti di ATM di garantire la propria sicurezza e quella dei cittadini. Questo spetta alle Forze dell’Ordine di cui spesso si sente la mancanza.”


    RispondiElimina